Fiorentina-Juventus, tra vecchie rivalità e freschi dissapori

Baruffa durante un calcio d'angolo di Fiorentina-Juventus dello scorso Campionato 18/19

Un’attesa condita al cianuro quella che precede la sfida tra Fiorentina e Juventus, prevista domani 14 settembre 2019 ore 15:00 allo Stadio Franchi di Firenze.
Un veleno lasciato a stagionare per anni e che ancora oggi scandisce, a ritmo costante, la rivalità tra le rispettive tifoserie.

Un antagonismo nato a cavallo degli anni ’30, riacceso con lo scudetto bianconero della stagione 1981/82, quando all’ultima giornata di campionato, i Viola di Antognoni mancarono l’affondo contro il Cagliari – con un gol annullato (a loro dire) a Ciccio Graziani – e aprirono definitivamente la strada alla Juve, laureatasi Campione d’Italia con un secco 0-1 a Catanzaro a firma di Liam Brady.

Da aggiungere anche la sfida al Delle Alpi nel 1994, contro la Vecchia Signora di Lippi e Del Piero, che batté la Fiorentina con una clamorosa rimonta – da 0-2 a 3-2 – e un capolavoro dello stesso Pinturicchio, gol rimasto poi negli annali del calcio e ad oggi decisamente la più bella rete del Capitano bianconero.

I dissapori, giusto per non farci mancare nulla, non delusero neppure in fatto di calciomercato.
Nell’estate 1990, infatti, la Juventus di Morini (D.S.), Zoff (Allenatore) e – sacrosanto nominarlo – Gaetano Scirea (allenatore in seconda), riuscì a scippare il talento Roberto Baggio scatenando l’ira dei tifosi viola e battezzando definitivamente la rivalità tra le due squadre.

Non manca dunque, oggi, quel pizzico di pepe che insaporisce questa minestra di veleni e che vede ogni anno, questo forse più degli ultimi precedenti, riaccendersi le contese.

Proprio qualche giorno fa, infatti, Joe Barone, braccio destro dell’attuale Presidente Viola: Rocco Commisso, in un’intervista durante la presentazione del nuovo acquisto Pedro, non si è lasciato sfuggire l’occasione di lanciare qualche frecciatina ad Andrea Agnelli, dichiarando: “Giro di campo con Agnelli? Manco per due milioni di dollari”, a voler sottolineare e quasi chiarire – agli occhi dei propri tifosi, da qualche ora a quella parte resisi anche protagonisti di imbarazzanti cori contro i morti dell’Heysel – una battuta fatta proprio qualche giorno prima sul Presidente bianconero.

Ma andiamo alla sfida di sabato e diamo un’occhiata insieme alle probabili formazioni, la terna arbitrale e dove poter vedere la partita.

FIORENTINA (4-3-3)
Dragowski; Lirola, Milenkovic, Pezzella, Dalbert; Castrovilli, Badelj, Pulgar; Chiesa, Boateng, Sottil.

A disposizione:
Terracciano, Ceccherini, Caceres, Ranieri, Venuti, Terzic, Cristoforo, Dabo, Pedro, Ghezzal, Ribery, Vlahovic.

JUVENTUS (4-3-3)
Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Rabiot; Douglas Costa, Higuain, Ronaldo

A disposizione:
Buffon, Pinsoglio, Rugani, Demiral, Cuadrado, Emre Can, Ramsey, Bentancur, Matuidi, Dybala, Mandzukic, Bernardeschi

Terna arbitrale: IRRATI di Pistoia, Preti, Passeri.
IV: Di Bello; VAR: Mazzoleni di Bergamo; AVAR: Lo Cicero

La partita verrà trasmessa in diretta TV da Sky sui canali Sky Sport Serie A (canale 202) e Sky Sport 251

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: