Juventus – Udinese, la 16esima di campionato e il ristoclubmercato

L'abbraccio dei ragazzi dopo il gol contro il Bayer Leverkusen

Non si fa in tempo a deglutire il sunday roast, tipico delle passate domeniche estive bianconere, che si è già immersi nella calca di chi chiede carne fresca e al sangue per la classica abbuffata del prossimo gennaio.

C’è addirittura chi è partito dall’antipasto autunnale, chi è gonfio dall’estate precedente e poi ci siamo noi, che probabilmente, d’alta classe per deformazione e borghesi ma non troppo, approfitteremo di un delicato boccone, di quelli da prendere con le dita lasciando il mignolino alzato e senza fare troppe briciole.

Attenti però, l’apparenza a volte inganna!

“Signore e signori. Signora, soprattutto. Benvenuti al ristoclub-mercato!
Nel nostro locale troverete un pò di tutto. Venghino sssiori, venghino!”

“Alla destra, con le posate in mano, serrate tra i pugni distesi sul tavolo, il girone dei famelici. Quelli che comprerebbero tutto quello che si muove, in barba al portafogli.
Alla vostra sinistra, i metodici. Economisti, più per hobby che per professione. Calcolatrice alla mano e non si caccia un euro se non prima si vede il buco di un quattrino rientrare nelle casse della società. Per questi, mangiare non è una priorità. Si mangia solo se si può, altrimenti è sacrosanto rimanere digiuni.
Poco più in là, il metodico-depresso. Convinto dall’estate scorsa di essere in bancarotta e in perenne combutta con chiunque vaghi per il locale, persino con lo stesso locandaro.

Infine, in fondo, con lo sguardo rivolto verso le finestre e i sospironi a turni alterni, i tavoli dedicati ai visionari. Avvezzi all’onirico, sognano il nuovo Cristiano Ronaldo in salsa al tartufo su letto di caviale e Dom Pérignon per ungersi le gengive ancora unte del Cáceres troppo stagionato dell’anno precedente”

Va così, signore e signori. Ogni canale media dedicato ai tifosi bianconeri comincia ad inzupparsi di notizie, passaparola, insiderate. Provare per credere! E permettetemi di dirlo, è così fottutamente bello che io, personalmente, non ne riuscirei a fare a meno.

E’ chiaro che la necessità del dibattito nasce dallo stato attuale delle cose: la rosa decurtata dagli infortuni, la necessità di rimodellare il centrocampo, il secondo posto dietro quello lì…come si chiama? Mi sfugge!… e la nuovissima e sempre emozionante Champions League, di recente fortuna dei professionisti iscritti all’albo degli psicologi della regione Lombardia e ricordo indelebile dello Stato d’Israele.

E’ chiaro, insomma, che l’irrequietudine -la mia compresa- derivi da diversi fattori intrinsechi tra di loro e l’apprensione si amplifica quando poi c’è da affrontare partite come quella di oggi, mai, mai, mai da dare per scontate, soprattutto allo stato attuale delle cose e vista l’ultima uscita, sicuramente da dimenticare, dei nostri ragazzi in terra romana.

Proviamo a dare un’occhiata a come scenderanno in campo i bianconeri nella sfida di oggi, 15 dicembre 2019, contro l’Udinese di mister Gotti e valevole per la sedicesima di campionato.

PROBABILI FORMAZIONI

JUVENTUS (4-3-1-2)
Buffon; De Sciglio, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Rabiot, Bentancur, Matuidi; Bernardeschi; Dybala, Cristiano Ronaldo.

Squalificati: Pjanic, Cuadrado.
Indisponibii: Chiellini, Khedira.

UDINESE (3-5-2)
Musso; De Maio, Troost-Ekong, Nuytinck; Tre Avest, Mandragora, Fofana, De Paul, Stryger Larsen; Lasagna, Okaka.

Indisponibili: Sema, Samir, Jajalo

Arbitro: Pasqua; Assistenti: Rocca, Baccini; IV: Volpi; VAR: Piccinini; AVAR: Iorio

DOVE VEDERLA
Juve-Udinese è in programma oggi alle ore 15 all’Allianz Stadium di Torino e sarà visibile in esclusiva in diretta su Sky Sport Serie A e Sky Calcio 2. Inoltre sarà disponibile in streaming sulla piattaforma Skygo.

A cura di Carmine Gioffrè

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: