Dalle note colorite del mister, alle notti tricolore di Finale. Napoli – Juventus, in palio la Coppa Italia

Il tremolio trattenuto della mano, il bicchiere semipieno che poggia sul piano scuro del tavolo, alterando, nel suo viaggio di ritorno, le immagini variopinte delle sagome retrostanti.
Le pause tra le parole, sibilate dal respiro sottile, che fanno ipotizzare mille e una sigarette nervose, magari consumate all’angolo di un pilastro, guardando il sole nascondersi fuori a ore alterne, sognando l’oro di una prima grande tappa da blindare, sognando Loro alzarla al cielo nella notte delle strane vacanze romane.

Appare così, Mister Sarri, nella conferenza stampa di vigilia della grande notte tricolore, che vedrà i nostri ragazzi affrontare il Napoli di Rino Gattuso.

Appare nervoso, tanto da lasciarsi andare a confessioni colorite, forse non proprio canoniche per gli ambienti dandy dell’antico casato piemontese, sicuramente fin troppo veraci, passionali, istintive, specchio forse di quella Juve che vorrebbe che questa sera scendesse in campo.

Undici gladiatori nel contemporaneo Colosseo romano del calcio.
Undici affamati, dopo l’inevitabile digiuno trimestrale forzato.
Undici…veraci, passionali, istintivi.

La faccia “meno sporca” di quella medaglia vista all’Allianz Stadium qualche sera fa contro il Milan, dove tecnica sopraffina e cattiveria han dovuto dare spazio ad una condizione fisica ancora purtroppo non eccelsa, ma sicuramente tra le migliori viste ad oggi tra le altre competitrici – modestissimo parere personale -.

La faccia pulita e i denti stretti di chi vuole a tutti i costi quella Coppa. Senza sconti nei confronti di una rivale sempre ostile, dentro e fuori dal campo. Dentro e fuori dalle interview rooms dei prodotti ormai scaduti della Hollywood del Bel Paese.

Cosa nascerà da quelle parole dal retrogusto burbero di un’Havana toscano lo scopriremo solo sul manto verde, a casacche sfilate.
Magari un CR9 a dettare le linee guida degli esterni e delle mezzali, con i terzini sbloccati e una regia meno in penombra – come il nostro buon GaeThanos prospetta –.

Intanto, com’è nostra consuetudine, gustiamoci l’attesa.
Gustiamocela Fino alla Fine.

Napoli – Juventus, Finale di Coppa Italia.
Probabili formazioni e dove vederla

PROBABILI FORMAZIONI

Napoli (4-3-3)
Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Ruiz, Demme, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne.

A disposizione:
Karnezis, Allan, Elmas, Hysaj, Politano, Llorente, Lozano, Luperto, Milik, Younes.

Indisponibili e/o squalificati:
Ospina, Ghoulam, Lobotka, Malcuit.

Juventus (4-3-3)
Buffon; Danilo, de Ligt, Bonucci, A. Sandro; Khedira, Bentancur, Matuidi; Dybala, Ronaldo, Douglas Costa.

A disposizione:
Szczesny, Pinsoglio, Rugani, De Sciglio, Pjanic, Cuadrado, Rabiot, Demiral, Bernardeschi, Olivieri, Muratore, Vrioni, Zanimacchia.

Indisponibili e/o squalificati:
Higuain, Chiellini, Ramsey

Arbitro: Doveri;
Assistenti: Paganessi, Alassio;
IV: Calvarese;
VAR: Irrati;
AVAR: Schenone.

DOVE VEDERLA

NapoliJuventus è in programma stasera alle ore 21:00 allo Stadio Olimpico di Roma e sarà visibile in chiaro su Rai1.
Inoltre sarà disponibile in streaming sulla piattaforma Rai Play e in differita su Rai Replay.

Di Carmine Gioffrè

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: