Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

ATALANTA – JUVENTUS | IL MISTER PRESENTA LA PARTITA

Febbraio 12

ATALANTA – JUVENTUS | IL MISTER PRESENTA LA PARTITA

Una partita fondamentale quella di domani per la Juventus che viene da una serie positiva importante. Momenti decisici per una stagione ancora tutta da decidere, sopratutto dopo una sessione di calciomercato che ha visto i Bianconeri protagonisti indiscussi. Serve calma ma consapevolezza che domani si deve vincere per dare un segnale importante a tutti.
Queste le parole del mister in conferenza stampa alla vigilia del match che potrebbe dire a tutti, la Juventus è tornata. Fino Alla Fine.

È uno scontro diretto per il quarto posto, è importtante ma non decisivo. È un bel passaggio, sarà difficile perché l’Atalanta ha dimostrato in questi anni di aver conquistato un posto per lottare per le prime quattro posizioni. È una squadra fisica, sarà molto arrabbiata per l’eliminazione in Coppa Italia”.
“Non so le condizioni di quelli che hanno giocato giovedì, veniamo da due partite pesanti mentalmente e fisicamente. Oggi voglio vedere le squadra, una cosa su cui sono sereno è che i cambia anche l’altro giorno ci hanno dato molto. Bisogna essere bravi tutti a stare bene e quando chiamati in causa fare bene per aiutare i compagni. Questo mi rende sereno, indipendentemente da chi parte titolare.

Ci vuole sempre equilibrio, noi veniamo da un periodo buono. Bisogna essere bravi a portare gli episodi dalla nostra parte, non dobbiamo pensare perché si perde di attenzione su quello che bisogna fare. Dobbiamo sistemare il campionato partita dopo partita e più andiamo avanti più sarà difficile vincere”.
“Normale che con un punto di riferimento davanti tutti ne traggano giovamento. Stiamo lavorando con entusiasmo diverso. Ma lo ripeto: non abbiamo fatto niente, l’obiettivo della Juventus è vincere le partite. Domani c’è l’Atalanta poi il Torino. C’è solamente da fare in questo momento, non c’è da chiacchierare”.“Può essere schierato come può no. Valuteremo oggi, c’è anche il rientro di Kean che sta bene. Bernardeschi non sarà della partita, da lunedì a completa disposizione. Chiellini è out mentre gli altri sono tutti disponibili.

Gasperini ha fatto un lavoro straordinario, ha fatto grandi Champions sfiorando anche una finale. Ha tirato fuori dai suoi giocatori il massimo possibile, bisogna solo fare i complimenti. Per noi domani sera partita molto importante.

In questo momento abbiamo l’Atalanta e poi penseremo ad altro. Il nostro obiettivo è arrivare al quarto posto, le tre davanti hanno troppo vantaggio. Quando potenzialmente l’Inter ha 11 punti di vantaggio è difficile. Poi ce ne sono tre, ce ne fosse stata una….

Sul centrocampo a due: “Vediamo, domani o in altre partite magari lo possiamo attuare. É più difficile”.
Su Zakaria: “Bravo a giocare a calcio, è un giocatore pulito oltre che intelligente. Ha trovato anche una squadra pronta, lui è stato bravo a inserirsi. Stiamo bene fisicamente quindi direi che ci sono tutte le possibilità per poter far bene. Sono contento ma questo non deve esaltare nessuno, deve essere solo la normalità che c’è alla Juventus. Vincere una partita e metterla da parte, poi la partita dopo siamo sempre sotto osservazione”. Abbiamo una partita ogni tre giorni. Ho detto ai ragazzi che più andiamo avanti più possibilità di giocare ci sono. In questo momento a parte Chiellini e Federico che sta facendo riabilitazione e l’ho visto più sereno, ci sono tutti. Si alza il livello degli allenamenti e quindi si dovrebbe anche alzare il livello delle prestazioni della domenica.
Ormai siamo vicini, non è decisiva per nessuno domani. È importante, bella da giocare ma non decisiva.