Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

BOLOGNA – JUVENTUS | IL MISTER PRESENTA LA PARTITA

17 Dicembre 2021

BOLOGNA – JUVENTUS | IL MISTER PRESENTA LA PARTITA

Serve concludere bene l’anno solare, serve dare una svolta a questa stagione complicata. Bologna – Juventus sarà una prova importante per capire se questa squadra avrà le capacità per rimettersi in gioco nelle zone alte della classifica. La stagione è lunga e tantissime variabili potrebbero incidere in questo percorso, ma serve ora guardare in casa propria e iniziare un cammino vincente che ci porterà a un Gennaio decisivo.
Analizziamo le parole del mister in conferenza stampa dal sito ufficiale Bianconero.

«Faccio prima di tutto i complimenti alle nostre ragazze per il passaggio del turno in Champions League, un obiettivo importante. Per quanto riguarda la gara di Bologna, loro vengono da due sconfitte consecutive e giocare lì non è mai semplice. É una partita difficile contro una squadra che ha subito solo un gol da corner, che nei secondi tempi ha realizzato molte reti e questo significa che sta bene sia fisicamente che mentalmente. Dobbiamo fare una prestazione di grande tecnica e lucidità per portare a casa la vittoria. Il nostro è un percorso di crescita di squadra, stiamo lavorando per migliorare. Siamo coscienti che siamo in ritardo in classifica ma abbiamo ancora 21 partite per sistemarla».

«Dybala domani non sarà a disposizione. A livello di risonanza non è emerso niente, ma non possiamo rischiare, Paulo non si è allenato con la squadra né ieri né oggi. Valuteremo con il Cagliari. I recuperi di Chiesa e Danilo stanno procedendo molto bene ma non ci saranno per le prossime due gare. Chiellini ha qualche acciacco e domani difficilmente ci sarà, mentre Ramsey ha un problema al flessore ed è ancora out. Kulusevski è rientrato ma non ha i 90 minuti nella gambe: l’operazione che ha subito non gli ha permesso di mangiare cose solide ma solo liquide ed ha perso un po’ di peso. Averlo in panchina però sarà già importante».

«Alex Sandro ha fatto un paio di allenamenti differenziati, vedrò se far giocare lui o Pellegrini a sinistra. Cuadrado? Può giocare sia da terzino che da esterno alto. Devo ancora valutare se davanti partirà Kean o Morata. Kaio Jorge sta crescendo e si sta adattando al campionato italiano e a tutti i nuovi carichi di lavoro».