Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

FIORENTINA – JUVENTUS 0-1 | MATCH REPORT

Marzo 3

FIORENTINA – JUVENTUS 0-1 | MATCH REPORT

Dopo un match durissimo, sopratutto per le tantissime defezioni causa infortunio, la Juventus conquista una vittoria fondamentale in vista della gara di ritorno che dichiarerà la prossima finalista della coppa Italia.
Questo il report del match dal sito ufficiale Juventus.com.

L’inizio non è su ritmi altissimi e la prima fase di studio del match viene interrotta solo dal tentativo di Saponara che, dopo 6 minuti, viene bloccato agevolmente da Perin, questa sera fra i pali della Juve; tentativo bissato, sei minuti dopo, da Biraghi da fuori area, con identico esito: parata senza problemi dell’estremo bianconero. La partita non si accende ma è la Fiorentina a continuare a esercitare un certo predominio territoriale, marcato da una terza conclusione viola, al minuto 17: ci prova, ancora da fuori, Bonaventura e ancora una volta Perin risponde in sicurezza. Al 25′ l’occasione più limpida per i padroni di casa: Ikoné viene lanciato su una ripartenza veloce, entra in area e da destra fa partire un diagonale rasoterra che sfiora il palo opposto, uscendo di pochissimo. È un primo tempo nel quale la Juve non riesce a trovare la formula per tenere in mano il possesso, che è prevalentemente di marca viola (57% il dato di fine frazione); i padroni di casa, al 36′, cercano di nuovo la via della rete con un tiro da fuori area di Torreira, che si alza di poco sulla traversa di Perin (il quale a onor del vero dà l’impressione di essere sulla traiettoria). Questo è l’ultimo pericolo, se così si può dire, che la Juve corre nei primi 45 minuti, nei quali, però, i bianconeri non trovano mai la via della conclusione verso la porta fiorentina, eccezion fatta per un tentativo di Vlahovic al 42′, bloccato.

Come il primo tempo è finito, così inizia la ripresa: anzi, se possibile, peggio. La Fiorentina va infatti molto vicina alla rete con un’azione di Ikoné, che se prima aveva sfiorato il palo, stavolta lo colpisce in pieno. Sono passati solo due minuti dal ritorno in campo, la serata per i bianconeri rischia di essere ancora lunga. Invece, è proprio la Juve a farsi pericolosa al minuto 55: Vlahovic raccoglie un lancio lungo dalle retrovie, controlla, cerca di superare Terracciano con un pallonetto su cui il portiere fiorentino riesce a mettere la mano.

Lo squillo bianconero non cambia però gli equilibri del match, che continua a vedere la Fiorentina intenta a fare la partita e la Juve, coperta, intenzionata a uscire indenne dal Franchi senza soffrire troppo. Col passare dei minuti la pressione dei padroni di casa cala, perché metro dopo metro la Juve guadagna campo. La manovra bianconera cresce e al 77′ Cuadrado prova la fiammata da destra, cercando la conclusione da posizione quasi impossibile e trova l’esterno della rete. Una crescita, quella bianconera, premiata proprio nei secondi finali: Rabiot a destra vede ancora Cuadrado, allarga per il colombiano che crossa teso. Sul traversone arriva Venuti, ma la sua deviazione finisce nella porta viola, per un gol che scatena l’esultanza dei bianconeri. All’Allianz Stadium ci sarà ancora da lottare, ma partire da questo punteggio non è davvero poco.