Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

JUVENTUS – ATALANTA | IL MISTER PRESENTA LA PARTITA

26 Novembre 2021

Massimiliano Allegri: «Sarà un mese importante»

Ci sono i presupposti per un grande match domani all’Allianz Stadium per una sfida che negli ultimi anni è risultata sempre difficilissima per la Juventus.
Cancellare la brutta prova di Londra , sopratutto il risultato finale e catapultarsi nella corsa al campionato che quest’anno è più complicata che mai.
Serve calma e consapevolezza dei propri mezzi, ma anche tanto spirito di sacrificio e concentrazione per una delle stagioni più complicate degli ultimi anni.
La gara di domani sarà un test importante, anzi il vero test per questa Juventus e la sua crescita.
Analizziamo insieme le parole del Mister in conferenza stampa, dal sito ufficiale Juventus.com.

«É una partita tra due squadre che lottano per il quarto posto. Bisogna fare i complimenti all’Atalanta perché sono anni che sta facendo un ottimo lavoro ed è merito sia della società che di Gasperini. Si sta ben comportando anche in Champions League, avendo la possibilità di passare il turno. La gara è difficile, giocare contro di loro è sempre complicato: ci vuole attenzione, bisognerà fare bene tecnicamente. Sono una squadra fisica, che segna molto ma che concede anche: sarà una bella sfida. Ora inizia un mese importante dove dovremo cercare di rosicchiare punti a chi ci precede».

«A Londra bbiamo fatto una brutta figura e questo va evitato. Ma abbiamo giocato un buon primo tempo, ci siamo sciolti dopo il secondo gol e questo non deve succedere. Però la partita che dovevamo vincere l’abbiamo vinta, contro la squadra campione d’Europa e capolista della Premier League»

«Chiellini e Bernardeschi ieri hanno lavorato con la squadra e domani saranno disponibili. De Sciglio sarà a disposizione martedì, mentre Ramsey ha ancora un problema al flessore dopo il rientro dalla nazionale. Dybala è in buona condizione e credo che domani partirà dall’inizio. Pellegrini? Sta crescendo, non ho ancora deciso se contro l’Atalanta giocherà lui o Alex Sandro. Chiesa a Roma con la Lazio ha fatto un’ottima partita, ha avuto delle occasioni che sono nelle sue caratteristiche, a campo aperto diventa devastante. Tecnicamente è un giocatore di altissimo livello. Di Arthur sono molto contento, è un professionista serio che si mette sempre a disposizione. Kulusevski sta un po’ meglio, ha un problema ai denti, si è allenato e devo valutarlo».

«Il passato è passato. Questa squadra ha ottima qualità e va fatto un percorso di crescita generale per migliorare rendimento e risultati in tutte le competizioni. Quando ho parlato col presidente lui mi ha chiesto di tornare e di lavorare assieme per far tornare la Juventus a essere sostenibile e a ottenere risultati. Poi vedremo quanto tempo ci vorrà: un anno, sei mesi o due anni, noi facciamo il possibile perché accada. In campionato siamo in ritardo di punti e non possiamo cambiarlo, dobbiamo solo pensare a fare e recuperare. La Champions la giocheremo a marzo, vedremo chi affronteremo, ma sarà un’altra stagione».

«Il centravanti è fondamentale, perché le squadre di Gasperini aggrediscono uomo su uomo e quindi quando la palla esce dalla difesa il centravanti deve avere grande tecnica per controllarla e fare da regista. Che sia Dybala o un altro dovrà fare quello»

«Abbiamo subito gli stessi 15 gol di Milan e Inter, ma noi ne abbiamo fatti solo 18. E dalla differenza reti non si scappa: i gol nelle gambe li abbiamo, speriamo di ritrovarli da domani»