Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

JUVENTUS – FIORENTINA 2-0 | I COMMENTI DEI PROTAGONISTI

Aprile 21

JUVENTUS – FIORENTINA 2-0 | I COMMENTI DEI PROTAGONISTI

Con le reti di Bernardeschi e Danilo, la Juventus conquista l’accesso alla finale di Coppa Italia che si disputerà l’ 11 Maggio allo stadio Olimpico di Roma contro l’inter. Sono tante le emozioni che ci accompagneranno a quella data, ma di una cosa siamo certi, la Juventus avrà la possibilità di riscattarsi anche se in parte, dopo una stagione piena di incertezze e difficoltà. Queste le dichiarazioni dei protagonisti dal sito ufficiale Juventus.com.

MASSIMILIANO ALLEGRI

«Abbiamo vinto da squadra, c’era lo spirito giusto da parte di tutti. La fase difensiva è stata buona, anche se avremmo dovuto fare il secondo gol nel primo tempo, ma abbiamo sbagliato qualche scelta. Arrivare alla finale con l’Inter era un obiettivo e dopo il pareggio con il Bologna non era semplice, specie contro una squadra come la Fiorentina che sa scatenarsi in velocità e che è la prima avversaria per il quarto posto. Vanno fatti i complimenti ai ragazzi, soprattutto perché visti gli infortuni, stanno giocando sempre gli stessi da diverso tempo. Vlahovic? Si è dato da fare. È arrivato da tre mesi alla Juve e ora è un po’ in calo, giocando una partita ogni tre giorni. Ha 22 anni e deve trovare equilibrio, ma è un passaggio che farà per arrivare alla giusta maturazione».

FEDERICO BERNARDESCHI

«Sono contento per il gol, ho superato l’infortunio lavorando bene, ma la cosa più importante è aver vinto e aver raggiunto la finale. Vincere questo tipo di partite in casa dà una carica importante e ora troveremo l’Inter, una grandissima squadra, ma lo siamo anche noi».

MATTIA PERIN

«Abbiamo fatto una partita solida, come all’andata e quando si raggiunge un obiettivo come una finale è gratificante. Le critiche arrivate dopo la partita contro il Bologna fanno parte dello sport e noi dobbiamo essere bravi ad assorbirle e a mantenere equilibrio. Ora giocheremo la finale con l’Inter e dopo la Supercoppa cercheremo la rivincita. Sono felice, perché anche se non gioco molte partite, poter competere con questa maglia per dei trofei non ha prezzo».