Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

JUVENTUS – FIORENTINA | IL MISTER PRESENTA LA PARTITA

5 Novembre 2021

JUVENTUS – FIORENTINA | IL MISTER PRESENTA LA PARTITA

Alla vigilia della partita contro la Fiorentina, Massimiliano Allegri fa il punto della situazione sul momento della squadra al netto della vittoria in Champions League e al ritiro programmato dalla società.
Tanti gli spunti evidenziati dal tecnico toscano e gli obbiettivi a breve termine che la Juventus si è prefissata di raggiungere, per risalire in classifica di serie A e ritrovare quella giusta mentalità da Juventus. Un percorso di crescita che tutti devono fare tutti a livello mentale, sfruttando le qualità che questo gruppo di ragazzi possiede. Queste le parole del Mister direttamente dal sito ufficiale juventus.com.
Ho tutta la squadra a disposizione tranne Kean e De Sciglio. La Fiorentina sta facendo molto bene, ha tre punti più di noi, quando gioca usa tutta l’ampiezza del campo. Ha giocatori tecnici, sbarazzini ed aggressivi. Italiano è un allenatore bravo, che ha fatto molto bene con lo Spezia nella scorsa stagione e quest’anno si sta confermando. Dobbiamo fare una partita giusta sotto il piano tecnico e sotto il piano difensivo. Cercheremo di fare meglio delle ultime due partite di campionato».
«Dopo la vittoria contro lo Zenit dobbiamo rimanere con i piedi per terra e migliorare in tante situazioni, ad esempio nel prendere meno gol. Ci vuole molto equilibro, dobbiamo lavorare, in campionato siamo molto indietro.
Per trovare continuità dobbiamo fare bene sia la fase difensiva che quella offensiva. La squadra, a parte la partita di Verona, ha sempre avuto un buon approccio. Dopo che andiamo in vantaggio però abbiamo un momento in cui stacchiamo la spina e diventiamo vulnerabili. Ed è proprio in quel momento che dobbiamo alzare l’attenzione».
«Dybala è un giocatore importante. Quest’anno l’ho trovato migliorato, ogni giorno si allena bene. Sta crescendo di condizione, così come Locatelli e McKennie.
Weston oggi è più ordinato nel giocare, è meno anarchico, in zona d’attacco ha anche 2/3 situazioni favorevoli a partita».
«Morata contro lo Zenit ha fatto una buona partita, ha giocato meno spalle alla porta e questo l’ha agevolato.
Kaio Jorge può giocare da prima punta oppure in coppia con un altro attaccante».