Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

JUVENTUS – ROMA 1-1 | LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

Agosto 27

JUVENTUS – ROMA 1-1 | LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

Un match che lascia intravedere spiragli importanti per la risalita in classifica e sopratutto per la costruzione del nuovo progetto Juventino dopo una stagione complicata come quella passata.
Miretti migliore in campo e ottime prestazioni dei singoli non bastano alla Juventus per conquistare i tre punti sperati.
Queste le parole dei protagonisti dal sito ufficiale Juventus.com.

MASSIMILIANO ALLEGRI

«Queste partite si rischia anche di perderle, e in quel caso si rischia il contraccolpo psicologico, perché abbiamo giocato una buona partita, siamo stati aggressivi e anche tecnicamente abbiamo fatto bene. Sono contento dei ragazzi, avremmo potuto fare qualcosa in più fino al gol del pareggio, perché la Roma è una grande squadra e Mourinho sa come tenerla aperta. Speravo non accadesse l’azione del gol di Abraham, fino a quel momento avevamo difeso bene sui corner, ma il calcio è così. Nella ripresa avremmo dovuto operare scelte differenti, crossando di più, ma è normale che un po’ siano mancate le forze. Il passaggio che va fatto è quello di abbassare il ritmo e far muovere gli avversari facendo viaggiare la palla: adesso, anche se il campionato è molto lungo, con lo Spezia si deve solo vincere. Dobbiamo recuperare un po’ di assenze, a me non piace parlarne ma è anche una questione numerica; Miretti? Ha giocato da veterano, con maturità, capacità di smarcarsi, primo controllo in avanti. Sono in pochi a fare così, ma lasciamolo tranquillo»

DANILO

«È mancato solo il risultato, che sarebbe arrivato con un po’ di fortuna e qualche pallone in porta. Però sono soddisfatto per come abbiamo tenuto il campo, adesso pensiamo alla gara di mercoledì e a tornare subito sulla strada giusta; dovevamo essere arroganti e aggressivi e lo siamo stati, dobbiamo evitare errori tecnici nei passaggi semplici in cui si rischia di farsi male. Serviva un gol in più ma la squadra ha fatto bene, mettendo a frutto il lavoro fatto in settimana. Dobbiamo continuare così. Il mio ruolo? Sono a disposizione, penso solo a dare il massimo e faccio quello che il Mister mi chiede»