Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

JUVENTUS – UDINESE 2-0 | MATCH REPORT

Gennaio 16

JUVENTUS – UDINESE 2-0 | MATCH REPORT

Vittoria importante per i Bianconeri contro l’Udinese per la rincorsa alla qualificazione in Champions League che oggi è vitale per il futuro della Juventus. Tanti aspetti in questo match da valutare, uno su tutti il ritorno al gol di Paulo Dybala e lo sguardo rivolto alla tribuna come gesto di sfida contro la società dopo gli ultimi avvenimenti che riguardano il suo rinnovo di contratto.
Questo è il report match dal sito ufficiale Bianconero.

L’Udinese difende a cinque e, visto che anche il resto della squadra è regolarmente dietro la linea della palla, trovare spazi è complicato e serve pazienza. La Juve dimostra di averne, non forzando le giocate e portando spesso Dybala ad arretrare il raggio d’azione per impostare la manovra. E quando torna nei pressi dell’area, alla prima occasione l’argentino è letale: scambia con Arthur, si accentra, riceve da Kean tra i centrali friulani ritrovandosi davanti alla porta e infila agevolmente alla destra di Padelli. Anche dopo il gol la Juve rimane in pieno controllo, ma non produce molto altro, giusto un colpo di testa i McKennie e un sinistro di Dybala da lontano, entrambi fuori misura. Non che gli avversari facciano di più, limitandosi a due conclusioni di Beto, un rasoterra dal limite bloccato agevolmente da Szczesny e una zuccata che termina ben lontano dai pali.

Allegri inizia la ripresa con Locatelli e Bernardeschi al posto di Arthur e Kulusevski e al 10′ cambia anche Pellegrini con De Sciglio. L’Udinese appare meno timida rispetto al primo tempo e alza il baricentro, ma la Juve tiene senza difficoltà e impegna Padelli con una punizione di Cuadrado. Morata sostituisce Kean e Dybala ha un buon pallone per raddoppiare, ma il suo rasoterra termina a lato di poco. I bianconeri spingono sulla destra sull’asse Cuadrado-Bernardeschi cui dà una mano McKennie con i suoi spunti, ma è dalla sinistra, dai piedi di De Sciglio, che parte il traversone che l’americano arriva a deviare di testa, senza però trovare la porta. La combinazione si ripete poco dopo la mezz’ora e questa volta non lascia scampo: Dybala apre magnificamente e De Sciglio pennella un pallone delizioso ancora per McKennie, che stacca nell’area piccola e schiaccia in rete il che chiude la partita.