Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

LAZIO – JUVENTUS 0-2 | MATCH REPORT

20 Novembre 2021 @ 20:30

LAZIO – JUVENTUS 0-2 | MATCH REPORT

Una serata perfetta per la Juventus che vince contro i biancocelesti e convince con una prestazione ordinata e importante che consegna tre punti fondamentali per il cammino in questa stagione. Tantissime le note positive della serata, che si conclude con la sconfitta del Milan a Firenze. Questo valorizza ancor di più la vittoria di due settimane fa contro i gigliati e consegna ai Bianconeri una speranza in più di rientrare in futuro nella corsa al tricolore. Oggi è prematuro parlarne perchè non si deve guardare la classifica, ma ci si deve concentrare sul proprio cammino cercando di fare meglio possibile fino a Natale, prima di tirare un mini bilancio. Analizziamo il report del Match dell’Olimpico dal sito ufficiale Juventus.com

La Lazio tiene il pressing alto per recuperare subito il pallone e in avvio riesce a costringere i bianconeri nella propria metà campo. La Juve riesce a ripartire in qualche occasione, ma in una di queste perde Danilo che al quarto d’ora esce dolorante dopo un contrasto con Hysaj. Al posto del brasiliano entra Kulusevski e Cuadrado arretra sulla linea dei difensori. Il ritmo si abbassa leggermente e quando la Juve riesce ad arrivare in area, sul traversone di Pellegrini dalla sinistra, Morata controlla e viene letteralmente travolto da Cataldi. Il signor Di Bello lascia proseguire, ma dopo il check del VAR non può non assegnare il rigore. Dal dischetto parte Bonucci che piazza il pallone a mezza altezza nell’angolino e firma il vantaggio bianconero.

La Lazio riprende a macinare gioco, anche se con meno intensità rispetto ai primi minuti, cercando di sfondare soprattutto dalla destra, ma la Juve, grazie ai ripiegamenti di Chiesa e di Rabiot, riesce a chiudere la corsia. Se i padroni di casa tengono il possesso palla, sono i bianconeri ad avere le occasioni per il raddoppio, quando Cuadrado pennella un cross dalla destra che Morata colpisce il acrobazia, alzando però troppo la mira, e quando il rasoterra di Kulusevski viene respinto da Acerbi a due passi dalla porta.

Lo svedese è pericoloso anche in avvio di ripresa, con un destro sul primo palo che Reina riesce a mettere in angolo con il piede e, dopo la battuta dalla bandierina, Bonucci si trova il pallone sul sinistro nell’area piccola, ma l’uscita del portiere gli impedisce di trovare lo specchio della porta.La Lazio, dopo una ventina di minuti ad alta intensità deve rifiatare e la Juve ne approfitta per gestire il ritmo della gara. Allegri cambia Morata con Kean che aggiunge energia e peso alle possibilità per i bianconeri di sfruttare le ripartenze. La Lazio ha una mezza opportunità quando Milinkovic gioca di sponda per Muriqi che non riesce a raggiungere il pallone nell’area piccola, permettendo a Szczesny di bloccare senza problemi, mentre la Juve, quando avanza dà l’impressione di essere ben più lucida e pericolosa. Soprattutto, più efficace: quando Kulusevski sfodera un lancio di 40 metri per Chiesa, l’azzurro parte palla al piede, salta Reina e Lazzari e, prima di poter infilare nella porta sguarnita, viene atterrato in area dal di sperato tentativo di recupero del portiere laziale. È ancora rigore e Bonucci concede il bis, con un’altra esecuzione da manuale, che chiude la partita e premia la gara da applausi della squadra di Allegri. Forse la migliore della stagione.