Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

LECCE – JUVENTUS 0-1 | MATCH REPORT

Ottobre 29

LECCE – JUVENTUS 0-1 | MATCH REPORT

Una gemma di Nicolò Fagioli, regala alla Juventus tre punti fondamentali per continuare il cammino in serie A.
Questo il report del match dal sito ufficiale Juventus.com.

Il primo tempo al Via del Mare si chiude a reti bianche, con poche occasioni da segnalare da una parte e dall’altra. Più propositiva è sicuramente la Juventus che, sin dai primi minuti, prova a occupare stabilmente la trequarti deI pugliesi. Di fatto, però, per vedere la prima conclusione in porta dei bianconeri bisogna attendere la mezz’ora con il tentativo di Rabiot neutralizzato da Falcone. Pochi minuti dopo ci prova anche Miretti servito da Soulé, dal limite, mail suo tiro è deviato in calcio d’angolo. La Juve insiste e a due minuti dal duplice fischio arriva l’occasione più pericolosa del primo tempo con il colpo di testa di Rabiot dagli sviluppi di un calcio d’angolo che trova, però, l’attenta risposta del portiere dei giallorossi.

La ripresa inizia con un cambio tra le fila bianconere, Fagioli per McKennie, e sopratutto con un atteggiamento estremamente offensivo da parte della Juve. Nei primi venti minuti della ripresa la squadra di Mister Massimiliano Allegri ha il predominio territoriale del campo andando vicina al vantaggio prima con Cuadrado, al termine di una bella azione corale, e poi con Kean – appena entrato – che di testa schiaccia a terra un bel pallone messo in mezzo dalla destra. Ci prova anche Milik con un destro rasoterra molto insidioso, ma si salva Falcone.

Nulla può, invece, il portiere ex Sampdoria al 73’ sull’invenzione di Fagioli che, ricevuto da Iling-Junior il pallone al limite dell’area, non ci pensa un attimo e con una conclusione a giro semplicemente stratosferica bacia il palo e termina la sua corsa in fondo alla rete. Siamo avanti, 1-0!

La reazione dei padroni di casa arriva soltanto al minuto 88, con Hjulmand che colpisce il palo con una bella conclusione con il destro. La squadra di Mister Baroni prova a spingere anche nel recupero, ma di fatto la Juve non rischia più nulla fino al triplice fischio.