Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

NAPOLI – JUVENTUS | IL MISTER PRESENTA IL MATCH

10 Settembre 2021

NAPOLI – JUVENTUS | IL MISTER PRESENTA IL MATCH

Emergenza totale su tutti i fronti con la sosta nazionale e ripresa che hanno fatto tanto discutere, domani serve reagire su un campo difficilissimo come quello del Maradona. Analizziamo le parole del Mister prima del Match di domani dal sito ufficiale juventus.com

Domani sarà una bella partita perché affrontiamo una squadra con grandi valori tecnici. Non è difficile fare la formazione perché non ne ho tanti. Ho scelto di lasciare i sudamericani a casa perché rientrano tra stanotte e domattina. Cuadrado poteva venire ma ha avuto un attacco di gastroenterite ed è fermo in Colombia. Ci sono De Winter Soulé e Miretti che verranno con noi. Questo non deve creare alibi perché cercheremo di fare risultato. Abbiamo una squadra tecnica, e chi ha giocato poco avrà a disposizione una chance.Dovrò decidere oggi. La parola emergenza non c’è, perché avremo la formazione ideale per giocare contro il Napoli. Sono molto sereno, è stimolante perché nelle difficoltà bisogna tirar fuori qualcosa in più. Abbiamo 7 partite, ne usciremo perché rientreranno gli altri. Le prestazioni rimangono sempre le stesse rispetto alle prime partite: con l’Empoli abbiamo fatto una partita frenetica. Dobbiamo raggiungere l’equilibrio di una squadra forte, in cui non cambia niente qualunque cosa succede nell’arco della partita e dell’annata. Gli obiettivi della Juventus sono sempre quelli di essere competitivi a marzo per lottare su tutti i fronti. Per quanto riguarda la squadra, è un’ottima squadra ed è normale dover crescere negli aspetti che ho detto prima. Dobbiamo essere bravi, perché le cose da migliorare ci sarebbero state lo stesso indipendentemente dalle prime prestazioni.

«Abbiamo perso, che ci dovevano applaudire? Il calcio è così. Bisogna rialzarsi e questa falsa partenza ci metterà nelle condizioni di fare qualcosa in più senza perdere di vista l’obiettivo della vittoria».