Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

PSG – JUVENTUS 2-1 | MATCH REPORT

Settembre 7

PSG – JUVENTUS 2-1 | MATCH REPORT

Un match che ci ha raccontato tanto della Juventus che si trova in un momento di costruzione e recupero, da quelle che sono le tante situazioni extra che influiscono nel percorso. Un match importante da parte dei Bianconeri, che escono sconfitti dal Parco dei Principi dopo una buona prestazione, sopratutto nel secondo tempo, dove ha rischiato più volte di pareggiare. Questo il report del Match dal sito ufficiale Juventus.com.

Il Paris Saint-Germain non gioca con eccessiva velocità, ma vive di folate: una di queste, dopo 5 minuti, manda Mbappé in gol dopo un assist delizioso di Neymar a scavalcare la difesa.

La Juve non si fa atterrare dallo schiaffo subito e anzi è Milik a far venire i brividi a Donnarumma al 19′ con un colpo di testa da buona posizione in area. Gol sbagliato, gol subito: al 22′ una triangolazione veloce con Hakimi manda Mbappé a una conclusione fulminea, che anticipa tutti e manda il PSG al raddoppio.

La seconda metà del primo tempo viene via a ritmi non altissimi, e soprattutto non si vedono altre grandi occasioni dalle parti dei due portieri. E’ invece nella ripresa, che la Juve rientra in campo con un altro piglio e un altro carattere: McKennie contribuisce con la sua corsa ad alzare il baricentro dei bianconeri. Dopo 3 minuti Kostic suona la carica con un tiro al volo da fuori area, e all’ottavo il gol, finalmente, arriva, grazie proprio a Wes, che incorna un cross di Kostic e comincia a far correre qualche sudore freddo dalle parti dell’area francese.

Prima (56′) Vlahovic costringe Donnarumma a fare gli straordinari, poi (59′) Rabiot fa sibilare la palla da fuori non lontana dalla porta; il gol non arriva, ma la pressione bianconera è evidente e la partita ne beneficia, anche perchè i francesi non rinunciano a tentare di colpire in contropiede.

Il finale di gara è ancora apertissimo: se da una parte Locatelli fa tremare il Parco dei Principi al termine di un batti e ribatti in area, con un tiro e poi un cross su cui Donnarumma è ancora decisivo, Neymar regala una parata da copertina a Perin, che si oppone di piede a un tiro a colpo sicuro, davvero da applausi.