Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

ROMA – JUVENTUS | IL MISTER PRESENTA LA PARTITA

Gennaio 8

ROMA – JUVENTUS | IL MISTER PRESENTA LA PARTITA

Partita fondamentale per la crescita del gruppo che deve passare da questi step importanti contro dirette concorrenti per la qualificazione all prossima Champions League. Il Mister non sarà presente per la squalifica rimediata dopo il match contro il Napoli: («Ci sta, sono cose che capitano, non servono altri commenti», le sue parole). Ora bisogna giocare partita dopo partita per capire dopo questa serie di match a che punto siamo in classifica.
Ci sono annate dove l’obbiettivo principale è costruire una base solida per il futuro e sicuramente questo è uno di quelli dove bisognerà restare uniti per ritrovare l’identità smarrita negli ultimi periodi.
Una vittoria sarebbe importante per il morale in vista del match di mercoledì sera a San Siro valido per la Supercoppa Italiana.
Queste le parole del Mister dal sito ufficiale Bianconero.

«Sono fiducioso che, nel giro di poche settimane, avremo tutta o quasi la squadra a disposizione: in settimana rientra Danilo, sono nel gruppo Chiellini, Kaio Jorge e Pellegrini, anche se ovviamente non hanno i 90 minuti nelle gambe. Arthur è in crescita e potrebbe essere un buon cambio: quanto a domani i terzini saranno Cuadrado e De Sciglio, mentre per il modulo di centrocampo valuterò in base a come stanno Chiesa, Dybala e Bernardeschi».

«Sarà una partita importante, la Roma ha ottime individualità, viene da una sconfitta e ha un allenatore molto bravo a gestire queste situazioni, e poi sarà uno scontro diretto, come quello di giovedì. Avremmo voluto vincere, per accorciare sul Napoli, ma comunque non abbiamo perso ulteriori punti: abbiamo giocato bene, anche se ovviamente avremmo potuto fare meglio, specie nella qualità del passaggio, aspetto su cui dobbiamo ancora crescere».

«Quando sono venuto qui sapevo che avrei cominciato un cammino che richiedeva pazienza, per tornare nel giro di uno-due anni a competere per lo Scudetto. Noi stiamo migliorando a piccoli passi, la tecnica non basta, serve qualità e soprattutto esperienza. Ecco perché noi stiamo lavorando partita dopo partita: credo che dopo Milan e Inter possiamo competere fra le prime, ma non dobbiamo fare troppi ragionamenti, guardando la situazione dopo i vari scontri diretti. Gennaio sarà un mese molto importante da questo punto di vista: abbiamo l’obiettivo ovviamente di entrare nelle prime quattro, poi c’è la Champions, fra poco la Supercoppa… continuiamo a lavorare così. Con pazienza».