Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

SALERNITANA – JUVENTUS 0-2 | MATCH REPORT

1 Dicembre 2021

SALERNITANA – JUVENTUS 0-2 | MATCH REPORT

Una Juventus compatta conquista tre punti vitali per il cammino in questa stagione. Dopo un match intenso giocato a tutto campo con lo spirito giusto, bisogna catapultarsi al prossimo match di campionato che si giocherà Domenica sera all’Allianz Stadium alle 20:45.
Solidità e sacrificio sono le componenti che ora servono a questa squadra per risalire in classifica e trovare il giusto spirito per una stagione che può ancora trovare il verso giusto. Analizziamo il report del match dal sito ufficiale Bianconero.

L’emozione più forte non viene comunque dal campo, ma dagli spalti, al minuto numero tre, lo stesso che vestiva Andrea Fortunato, salernitano di nascita e bianconero di adozione, scomparso nel 1995 a soli 23 anni e ricordato da entrambe le tifoserie con due striscioni identici: “Insieme per Andrea”.

Poi c’è il calcio: la Juve fa la partita e arriva al tiro due volte con Dybala e una Kulusevski, mentre la Salernitana aspetta il momento buono per ripartire e anche se non ha molte occasioni per farlo, riesce a portare Simy a sfiorare il palo di testa. I bianconeri manovrano con calma, ma tengono un buon ritmo e si affidano alla qualità dei fantasisti. Una scelta che paga quando Dybala scambia al limite dell’area con Kulusevski e quando riceve il passaggio di ritorno calcia di prima intenzione, indovinando il diagonale che fulmina Belec. La Juve non si ferma e dopo una manciata di minuti raddoppierebbe con Chiellini, più rapido di tutti a spedire in rete il pallone, dopo una deliziosa punizione di Cuadrado terminata sul palo interno. Dopo aver consultato il VAR però, il signor Fourneau ravvisa una posizione irregolare di Kean e annulla. Un’altra opportunità arriva con una percussione centrale di Bentancur, ma la conclusione è alta e il risultato rimane così inchiodato sull’1-0, anche se il 78% di possesso palla per i bianconeri, registrato alla fine del primo tempo, è indicativo dell’andamento della gara.

La ripresa inizia con analogo copione, ma è la Salernitana a sfiorare il gol al 10′ con il diagonale di Ranieri, che centra un palo clamoroso. L’occasione scalda il pubblico dell’Arechi e rinvigorisce i padroni di casa e per smorzarne l’entusiasmo la Juve ricorre a un palleggio prolungato e all’ingresso di forze fresche, con Alex Sandro e Morata al posto di Pellegrini e Kean. E tre minuti dopo essere entrato in campo, lo spagnolo lascia il segno: Dybala apre sulla sinistra per Bernardeschi, che crossa rasoterra sul primo palo, dove Morata, con accarezza il pallone con il destro, infilandolo tra le gambe di Belec e firmando il raddoppio. Dybala ha due occasioni per aumentare il bottino, ma in ogni caso l’incontro è ormai chiuso, la Salernitana non ha più la forza di reagire e la Juve piò condurre la gara senza patemi. Nel recupero ci sono anche l’occasione per il 3-0 grazie al rigore procurato da Morata, ma Dybala scivola al momento del tiro e calcia alto, e l’ingresso di Soulé, che sostituisce Kulusevski e fa il suo esordio in Serie A a gara praticamente conclusa. Avrà tempo e altre occasioni per far vedere le sue qualità…