Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

SAMPDORIA – JUVENTUS | IL MISTER PRESENTA LA PARTITA

Agosto 21

SAMPDORIA – JUVENTUS | IL MISTER PRESENTA LA PARTITA

Alla vigilia della seconda giornata di campionato, il Mister presenta il match di Genova contro la Sampdoria facendo il punto della situazione sulla questione infortuni momento attuale generale del roster della serie A. Partita che potrebbe regalare la seconda vittoria di fila e punti importanti per il nostro cammino. Ecco le parole di Max Allegri dal sito ufficiale bianconero, Juventus.com

«Troveremo una squadra che, nonostante la sconfitta, ha giocato una buona partita contro l’Atalanta. Poi, lo sappiamo, giocare a Genova non è mai semplice perchè il tifo è sempre molto caldo, ma allo stesso tempo sarà per noi uno stimolo in più. Sarà una bella sfida e per noi sarà importante fare una partita vera. Non sarà una gara semplice perchè affronteremo una squadra ben organizzata».

«Il gruppo sta bene perchè quando si vince l’umore è sempre molto buono. Abbiamo qualche giocatore fuori, ma stiamo lavorando molto bene con chi abbiamo a disposizione. Dobbiamo pensare soltanto al campo, allenandoci nel migliore modo possibile. Questi tre mesi molto intensi saranno davvero importanti per il nostro cammino in questa Serie A. Da gennaio, poi, inizierà un’altra stagione di fatto, quindi sarà determinante dare il massimo in questa prima parte».

«Sono molto contento del rendimento di Kean. Avremo bisogno di tutti quest’anno perchè da qui fino alla sosta del campionato per il Mondiale giocheremo tante partite ravvicinate. Ci sarà spazio per tutti. Domani giocheranno sia Kean che Rabiot. Anche Kostic avrà la possibilità di partire dall’inizio. Filip si è ambientato molto bene dal suo arrivo, è un giocatore forte, che crossa bene e che ha grande personalità. In difesa, invece, giocherà uno tra Gatti e Rugani. Bonucci sarà a disposizione, ma avevo già ipotizzato di lasciarlo a riposo in vista del match di domani».

«Il Milan è favorito perchè è il campione d’Italia in carica, ma anche l’Inter si è rinforzata molto. Sarà una lotta al vertice molto avvincente, ma noi dovremo pensare soltanto a noi stessi con il primo obiettivo che sarà quello di fare meglio rispetto alla passata stagione. Vogliamo migliorarci continuamente e per farlo serviranno cuore, passione e sacrificio, oltre alla tecnica che a questi livelli diventa fondamentale».

«Io sarei felice di rivedere Chiesa in campo prima della sosta per il Mondiale. Al momento è normale che non si possa fare affidamento su di lui, bisogna essere realisti e lasciarlo lavorare in tranquillità».

«I diversi giocatori giovani che abbiamo a disposizione sono molto validi, sono forti. Da qui alla fine del mercato, d’accordo con la società, valuteremo chi resterà in rosa e chi, invece, partirà per giocare e fare esperienza».